IN TOSCANA ATTRAVERSO LE TERRE DEL CHIANTI E... DEL CINEMA.

Aggiornato il: mag 22



Iniziamo il nostro percorso dal cuore di Arezzo, la splendida piazza grande, sulla quale costruzioni di epoche diverse si affacciano come su un palcoscenico.. visitiamo chiesa di san Domenico, uno degli edifici sacri più rinomati per la presenza al suo interno, del crocifisso ligneo dipinto da Cimabue, considerato uno dei capolavori della pittura del duecento;

ci spostiamo nella basilica d san Francesco, che ospita le “storie della vera croce, un ciclo di affreschi dipinto maggiormente da Piero della Francesca che lo rese esemplare su tutta la pittura rinascimentale.

Ci rechiamo a Siena da cui il giorno successivo partiamo per il borgo di Monteriggioni, che conserva gran parte della cinta muraria del XIII secolo.

L'accesso principale è la porta rivolta in direzione di Roma: la peculiarità della visita è il camminamento sulle mura del castello, da cui ammiriamo la splendida campagna circostante.

Proseguendo il viaggio tre le morbide colline giungiamo a Castellina in Chianti, un altro caratteristico borgo di origine etrusca, dove avremo modo di fare visita ad una cantina per la nostra degustazione del vino principe della zona, il Chianti.

Torniamo a Siena in Piazza del Campo, con la sua originalità architettonica, visibile dall'alto nella sua totalità: la forma a conchiglia, divisa in 9 spicchi. E' famosa per essere il luogo in cui 2 volte l'anno si corre il Palio; dalla piazza ammiriamo gli esterni del Palazzo comunale e della Torre del Mangia, che con i suoi 88 m è la 14° tra le torri antiche italiane più alte.

Il giorno successivo visitiamo Volterra La sua cinta muraria lunga più di 7 km fu costruita all'origine non solo per proteggere il centro abitato ma anche le fonti, i campi coltivati e i pascoli,

Visitiamo il Duomo, costruito intorno al 1120 su una preesistente chiesa dedicata a Santa Maria Assunta. L'interno, pur conservando la struttura romanica a croce latina, offre un aspetto tardo rinascimentale per i rifacimenti avvenuti nel corso dei secoli.

Vediamo il battistero di san Giovanni, caratterizzato dalle fasce marmoree e dal portale romanico, al cui interno spiccala grande vasca battesimale sovrastata dalla statua di san Giovanni Battista, realizzata alla dine del 1700.

A stupirci e riportarci in un passato ancora più lontano è il teatro romano, risalente alla dine del I secolo a.C., in prossimità dell'edificio scenico venne installato un impianto termale.

Torniamo al medioevo, nel cuore della città di Volterra, la piazza dei Priori, luogo scelto particolarmente come scenografia suggestiva per foto di nozze.

Nel pomeriggio ci spostiamo a san Gimignano dove anche qui iniziamo con la visita del duomo: quello che colpisce p la facciata semplice e disadorna, ma che nasconde all'interno capolavori d'arte di una bellezza senza precedenti, con affreschi dedicati alle storie del vecchio e nuovo Testamento.


Terminata la visita, passeggeremo lungo il percorso delle storiche torri, che rendono unico il profilo di questa città fortificata così saldamente, e concluderemo con una cena tipica.

Quarto e ultimo giorno all'insegna di arte e cinema.

Percorriamo una tappa dell'antica via Francigena per arrivare a san Quirico d'Orcia. Qui visitiamo la collegiata, splendida chiesa romanica con elementi gotici e barocchi, caratterizzata da 3 entrate adornata da sculture di leoni, tutte differenti tra loro.

La Val d'Orcia è stata scelta da registi di fama mondiale per alcuni Kolossal del cinema: a Pienza, dopo aver visitato il duomo, vedremo infatti palazzo Piccolomini: tra queste colonne e nel meraviglioso giardino pensile, Franco Zeffirelli ha ambientato le più romantiche scene di Romeo e Giulietta, ma è camminando sulla strada sterrata che ci collega all'antichissima pieve di Corsignano che calpestiamo le orme del Gladiatore di Ridley Scott.

Prima di ripartire per il rientro ci concediamo una breve sosta a Montepulciano.

Posto in posizione panoramica, il borgo vide il massimo splendore sotto la famiglia Medici.

Qui decantiamo il nostro ultimo calice di Chianti in terra toscana, lasciandoci incantare dalle storie del passato.


Non c'è nulla di meglio che degustare un bicchiere di Chianti con il panorama romantico delle colline Toscane. Ma a proposito di cinema, fate attenzione che ad invitarvi a cena non sia...Hannibal Lechter...!

Vi è piaciuto questo tour e vorreste trovare le migliori soluzioni per il pernottamento?

Che siano semplici accomodations, o dimore in cui concedervi una coccola in più, richiedete il GUEST PASS dalla sezione ABOUT: avrete accesso al portale Travel Advantage e soddisferete ogni vostra esigenza al miglior prezzo!